Use Cases

DIH Emilia-Romagna supporta le PMI (e relative filiere) a misurare e sfruttare il loro potenziale digitale attraverso assessment di maturità digitale e definizione di action plan di innovazione e trasformazione digitale, con indicazione di partner tecnologici, opportunità di finanziamento e di formazione, macro-trend tecnologici e connessione con Enterprise Europe Network e altri stakeholder europei rilevanti (ad es. Digital Innovation Hub, Competence Center, Laboratori e Centri di Ricerca).

PMI fondata nel 1957 e attiva nel settore dell’automazione industriale

Profilo: L’impresa disegna, sviluppa e produce motori elettrici, motori brushless e riduttori epicicloidali. Nel 2019 l’impresa ha avuto un fatturato di 8,6 milioni di euro e 55 dipendenti.

Necessità: L’impresa vorrebbe sfruttare il proprio potenziale digitale (includendo la value chain) per incrementare il valore aggiunto della propria offerta e diventare più efficiente e flessibile. L’impresa si è rivolta al DIH-ER per un support manageriale

Soluzioni: Sulla base dei risultati dell’Assessment di Maturità Digitale Test 4.0, il DIH-ER ha creato una roadmap di trasformazione digitale composta da 8 priorità (principalmente correlate a integrazione verticale e orizzontale, evoluzione dell’offerta da prodotti a ecosistemi), partner tecnologici, strumenti di finanziamento a livello regionale, nazionale ed europeo, opportunità di formazione, macro trend tecnologici e collegamenti con Enterprise Europe Network e altri stakeholder rilevanti a livello Europeo.

In particolare, per incrementare il livello di maturità digitale, l’impresa dovrebbe:

  1. Introdurre virtualizzatori/configuratori (approccio a piattaforma riconfigurabile);
  2. Analizzare la strategia di integrazione di sensori e dati da PLC;
  3. Migliorare l’acquisizione delle informazioni sulla supply chain;
  4. Migliorare la contabilità analitica;
  5. Introdurre un sistema di raccolta dei suggerimenti;
  6. Definire KPI per i progetti;
  7. Verificare la strategia di digital marketing;
  8. Analizzare le caratteristiche dei magazzini verticali.

Inoltre, l’impresa ha beneficiato del supporto a livello di coaching e mentoring di manager esterni di alto livello (temporary management).

Filiale italiana di produzione e commercializzazione di componenti per illuminotecnica, creata nel 1961

Profilo: L’impresa progetta, produce e commercializza componenti per l’illuminotecnica, ottimizzati per il funzionamento della lampada, e offre soluzioni integrate che garantiscono prestazioni elevate delle apparecchiature di illuminazione. Nel 2019, l'azienda ha avuto un fatturato di 21 milioni di euro e 108 dipendenti.

Needs: L’impresa vorrebbe sfruttare il proprio potenziale di innovazione, internalizzazione e digitalizzazione per modificare la propria posizione competitiva a livello europeo identificando aree di sviluppo e segmenti di mercato prioritari e spostando il focus aziendale dal prodotto al mercato. L’impresa si è rivolta al DIH-ER per un supporto manageriale.

Soluzioni: Sulla base dei risultati dell’Assessment di Maturità Digitale Test 4.0, il DIH-ER ha creato una roadmap di trasformazione digitale composta da 8 priorità (principalmente correlate a integrazione verticale e orizzontale, digitalizzazione della supply chain, evoluzione dell’offerta da prodotti a ecosistemi, big data e connettività, manutenzione predittiva), partner tecnologici, strumenti di finanziamento a livello regionale, nazionale ed europeo, opportunità di formazione, macro trend tecnologici e collegamenti con Enterprise Europe Network e altri stakeholder rilevanti a livello Europeo.

In particolare, per incrementare il livello di maturità digitale, l’impresa dovrebbe:

  1. Identificare aree di sviluppo prioritarie e dei relativi segmenti di mercato;
  2. Attivazione di processi di innovazione e product management;
  3. Revisionare il modello commerciale;
  4. Attivare politiche di orientamento e formazione sull’innovazione e sulle soft skill;
  5. Evolvere il MES e implementare sensori;
  6. Implementare approcci data-driven e algoritmi di intelligenza artificiale;
  7. Automatizzare la logistica interna;
  8. Introdurre un portale/configuratore

Inoltre, l’impresa ha beneficiato del supporto a livello di coaching e mentoring di manager esterni di alto livello (temporary management).

 
 
AddThis Social Bookmark Button