Food Crossing District

Food Crossing District

Simbiosi industriale: due nuovi alimenti da sottoprodotti ed una mappa delle relative economie circolari in Emilia Romagna

 

Il progetto mira all’individuazione di soluzioni per il riutilizzo e la valorizzazione di sottoprodotti agroalimentari combinando l’esperienza su prodotti e processi dell’agroalimentare con competenze inerenti la simbiosi industriale e lo studio dell’ecocompatibilità mediante Life Cycle Assessment (LCA)per individuare soluzioni reali volte al massimo utilizzo dei prodotti alimentari. Inoltre, vuole sviluppare anche una mappa dinamica georeferenziata delle economie circolari di due filiere alimentari per individuare possibili sinergie di sistema.

 

Capofila: Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale Agroalimentare CIRI AGRO - Università di Bologna

Partner: ENEA-LEA – Laboratorio Enea per l’Ambiente

Aziende: Consorzio Casalasco del Pomodoro, Barilla

 

S3 di riferimento: Agroalimentare

Contributo Regione Emilia-Romagna: 800.217,03 euro

Durata del progetto: dal 01/04/2016 al 31/07/2018 (28 mesi)

 

Principali filiere coinvolte: Agroalimentare, Economia circolare, Simbiosi industriale

 

Sito web: www.foodcrossingdistrict.it

AddThis Social Bookmark Button